Il MASTER DI SECONDO LIVELLO dello IUAV per progettare e realizzare nuovi modelli di padiglioni, spazi espositivi, nuovi metodi di esposizione di spazi d’arte, temporary space, spazi eventi.

I Corsi

La trasmissione dei principi fondativi dell’architettura, costruttivi, geometrali, scalari e dell’energy planning, porta gli studenti masteristi verso la progettazione di architetture e allestimenti come prove-manifesto del rinnovamento linguistico, culturale e sociale.

L’architettura effimera è qui considerata come saggio di architettura e come proposta di ri-nominazione di nuovi campi del comporre.

Il percorso didattico conferisce tutti gli strumenti più aggiornati per una figura professionalizzante e aperta all’ambito nazionale e internazionale anche attraverso una nuova competenza che unisce la consapevolezza architettonico-artistica, alla tecnica delle metodologie applicative del costruire,ri-costruire- ri-uso  alla conoscenza delle dinamiche organizzative e sociali del settore sullo sfondo di un’ampia lettura culturale del contemporaneo.

L’aspetto tecnico-scientifico del master unito ai nuovi temi compositivi delle geometrie complesse, come grammatica dell’ambito naturale, conferisce allo studente un valore aggiunto nell’approfondimento della composizione architettonica di piccole e leggere architetture, di allestimenti per fiere, spazi d’arte, shop architecture.

Il corso sviluppa argomenti che riguardano la composizione architettonica che indaga le questioni spaziali, scalari, modulari, geometriche del progetto proponendo le spazialità vettoriali di grammatiche naturali complesse che esplorano le potenzialità compositive già presenti nel mondo naturale, in particolare nelle spazialità della linea terra. Se nel corso di Architectural Design si approfondiscono i fondamenti del progetto architettonico nel corso di Architectural Fair Design la riflessione si specializza sull’ambito di architetture fieristiche, expo, esposizioni d’arte con la nitida distinzione delle sue specificità rispetto ad altre architetture.

I corsi 1 e 2 formano il LABORATORIO, ARCHITECTURAL DESIGN STUDIO vero e proprio luogo del work in progress aperto alla visibilità di docenti e esperti interni ed esterni all’università per offrire al dibattito comunitario il senso di un lavoro in continuo approfondimento. L’aspetto peculiare del master è presente proprio nel work in progress progettuale di ciascuno studente : ogni settimana , step, by step si costruisce per fasi un progetto sulla base di un tema unico annuale dato dai docenti. Nell’ARCHITECTURAL DESIGN STUDIO gli studenti preparano molti elaborati progettuali , modelli, disegni, riflessioni, scritti.

I massimi esperti del settore faranno lezioni di come è oggi pianificato un evento , un allestimento, un temporary shop :  sono previste con loro  visite a fiere, esposizioni internazionali come il Salone del Mobile a Milano, La Biennale di architettura di Venezia, Fiere  di Milano, Bologna, Vicenza, Verona.

Corso che approfondisce l’ ambito strutturale-costruttivo  anche nel campo delle geometrie complesse apprese nei corsi di architectural design e architectural fair design : Saranno trasmessi gli strumenti della programmazione, dell’ingegnerizzazione e della discretizzazione del progetto; sono inoltre ripresi i fondamenti dei principi strutturali di geometrie cartesiane.

Studio delle materie e dei materiali attraverso gli strumenti più indicati per un’indagine eco-thinking. Tale corso si avvale di un approfondimento  della  tecnologia dei materiali e della produzione. Inoltre, offre un completo panorama delle più recenti ricerche scientifiche nel panorama nazionale e internazionale. La sostenibilità, il recycle e la conoscenza della normativa del settore sono i presupposti impliciti del corso. E’ previsto, per tutto il tempo del corso del master, l’accesso gratis a Material Connexion, il più grande archivio di materiali  online al mondo.

Si ritiene di grande rilevanza la frontiera del sound design all’interno degli spazi dell’exhibit , del fair e in generale negli spazi attraversati da molto pubblico. Tale materia permette di controllare la qualità percettivo-sensoriale dello spazio. Il sound design è concepito anche come  cultura del suono in relazione alle questioni compositive dello spazio architettonico.

Lezioni che inducono il progetto verso una sua più sofisticata  realizzazione attraverso l’indagine delle più aggiornate tecniche  del lighting design come strumento di   approfondimento della relazione tra spazio  e luce  sia naturale che artificiale.  Le lezioni non  solo affrontano aspetti tecnici ma inducono al  linguaggio artistico come  forma di comunicazione evocativa attraverso immagini, racconti di luce fatti di icone e simboli, immagini in movimento.

Corso che è strettamente correlato al progetto di architettura del fair & exhibit poiché sempre più per  la specifica progettazione di padiglioni, stand o mostre d’arte si parla di soggetti architettonici comunicatori.

In particolare saranno insegnate le tre seguenti declinazioni:

  1. Architettura come soggetto comunicatore;
  2. Il Video come strumento di comunicazione che influisce sul progetto di architettura;
  3. Fondamenti di comunicazione del progetto .

In questo modulo saranno trasferite le nozioni base per la realizzazione di disegni, plastici virtuali, simulazioni, che saranno raccolti durante l’anno e presentati nel momento della tesi di master finale ai fini di restituire il senso di un work in progress su tutto l’arco temporale delle lezioni. Lo studente con questo corso imparerà i più innovativi programmi di progettazione come Rhinocerous, Grasshopper e le strategie contemporanee di form-making, files to factory. Lezioni su metodologie di modellazione avanzate con “Autodesk Maya” mentre sulla rappresentazione digitale con “Nextlimit Maxwell Render” e “keyshot” in base alle esigenze progettuali di ogni singolo progetto.Inoltre sono previste lezioni sulla prototipazione rapida con l’ utilizzo di “RhinoCam” ed altri plug in.
Da una nostra indagine risulta che molti neolaureati non hanno la padronanza più corrente di questi strumenti molto richiesti dal mondo del lavoro .Si ritiene che, pur non essendo materia principale, sia operativamente decisiva come materia strumentale.

In particolare di Storia dell’allestimento e dell’Exhibit nei suoi momenti più alti in ambito nazionale e internazionale.

Le lezioni di Storia dell’architettura e Storia dell’arte contemporanea sono altresì di supporto conoscitivo a una consapevolezza critico-progettuale necessaria per la visione completa dell’ambito in cui si opera dove generalmente è forte il confronto con esperti a livello internazionale di arte e architettura.

Per a.a. 2016-17 sono previste una serie di  visite a cui i masteristi, già per tradizione, sono  sempre invitati:

  • Visita Arup_Italia, Sede di Milano, curata dal Prof. James Fineston;
  • Visita Fiera di Bologna a cura dell Arch. Monica Lambertini;
  • Visita Fiera di Vicenza;
  • Visita Venice Expo_Aquae;
  • Material Connexion_Sede di Milano;
  • Material Village, Salone del Mobile 2017 a cura di Material Connexion prof.Emilio Genovesi ;
  • MaterialVillage, Londra Design Week a cura di Material Connexion prof.Emilio Genovesi ;
  • Triennale di Milano a cura di Prof. Marisa Corso  in via di definizione)
  • Visita e conference call per una giornata dedicata al master presso la Sede Milano ASAL_ ASSOALLESTIMENTI _FEDERLEGNO con invitate  le 350 aziende  iscritte a ASAL.

On air ( Instagram )

  • touchfairarchitectureexhibitspace arch arquitectura archidaily archigram Architecture master IILevelMaster iuav degreehellip
  • touchfairarchitectureexhibitspace arch arquitectura archidaily archigram Architecture master IILevelMaster iuav degreehellip
  • touchfairarchitectureexhibitspace arch arquitectura archidaily archigram Architecture master IILevelMaster iuav degreehellip
  • touchfairarchitectureexhibitspace arch arquitectura archidaily archigram Architecture master IILevelMaster iuav degreehellip

A.A. 2016/17

CONSEGNE STUDENTI CORSO DI ARCHITECTURAL DESIGN

CONTATTI

Master: info@touchfairarchitecture.com
Area didattica:
Master e Career Service
Campo della Lana, Santa Croce 601, 30135 Venezia
tel (+39) 041.257.2101/1322/2306/1891
fax (+39) 041.257.1003
http://www.iuav.it/master
rlaezza@iuav.it
master@iuav.it